Clichè e gestanti…

Ok, l’ho fatto.
Ho incorniciato l’ultima ecografia del mio cucciolo. Avevo giurato che avrei evitato di esporre una qualsiasi immagine sfocata ritraente una specie di fagiolo nella quale amici e parenti dovrebbero fingere di riconoscere naso, braccia ed improbabili somiglianze parentali…invece l’ho fatto.

(A dire il vero neanche io e mio marito ci capiamo un’acca, a meno che il piccolo non abbia un solo piede e le mani senza braccia)

Comunque, ora sulla mia scrivania campeggia una coccinella della Thun che regge la foto di una foto di Alien che, in realtà, sarebbe nostro figlio. Tutto ciò è molto melenso, ma ci piace così.

Mia madre dice che quando si è in dolce attesa dovrebbe venire un istinto irrefrenabile che ti spinge a pulire e riordinare casa in continuazione. Io non credo che tutto ciò mi riguardi, a meno che mettere a posto il guardaroba con scarpe e borse non sia un segnale. Magari è femmina!!!

Quello che invece mi riguarda molto da vicino sono le voglie. Ecco quelle che mi hanno accompagnata dall’inizio della gravidanza:

-maionese
-sottaceti di qualsiasi tipo
-patatine fritte
-sofficini
-insalata affogata nell’aceto
-pizza
-olive a tonnellate
-un paio di sandali verdi tacco 12 che ho recentemente visto, di cui mi sono innamorata e che mio marito ha subito definito come “non adatti al pancione” (e se è vera la storia delle voglie, la creatura ne avrà una gigantesca sula fronte a forma di sandalo…).

PS: Un consiglio, in gravidanza cercate di evitare i negozi di abbigliamento che non siano pre-mamàn.Tre quarti delle cose non potete indossarle e, comunque, non vi entrano!

 
 
 
Comments
  1. Gemma | Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *